Delitto di Erbusco, tunisino ucciso da coppia di italiani per la droga

Sono due italiani, di 28 e 21 anni i presunti assassini di Riadh Belkahala, il 48enne tunisino che nella nottata tra l’11 e il 12 aprile era stato ucciso a coltellate e abbandonato nella sua auto nelle campagne di Zocco di Erbusco. A trovare il corpo, dilaniato con almeno 60 colpi, era stato un passante. Subito gli investigatori avevano cercato di far luce sulla vita della vittima (con precedenti per droga e diffusione di banconote false), partendo dal cellulare. Da lì sarebbero emersi i colloqui con la coppia e il movente: una partita di marihuana da mille euro non pagata. L’uomo, a quanto pare, ha confessato.

 

 

Rovato.it

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Istituto Gigli, l’anno è partito con la “gita”: dal lago d’Iseo all’uscita in kayac

Si è aperto in maniera singolare l’anno scolastico dell’istituto Lorenzo Gigli di Rovato: ogni classe ...

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviarti messaggi personalizzati. PER SAPERNE DI PIU', E LEGGERE LA NOSTRA PRIVACY E COOKIE POLICY CLICCA QUI. Non proseguire nella navigazione se non hai letto la Privacy e Cookie policy e se non accetti le condizioni indicate. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi