Manenti “in battaglia”? Ne discutono maggioranza e opposizione

Continuano a far discutere le dichiarazioni dell’ex sindaco (e attuale presidente del consiglio comunale di Rovato) Roberto Manenti, che via Facebook ha criticato il primo cittadino Tiziano Belotti sulla questione sicurezza, chiosando con un “purtroppo mi toccherà tornare in battaglia” che più d’uno ha letto come una promessa di ricandidatura per il posto più importante.

Tra i Mi piace, significativamente, è da segnalare quello del consigliere leghista “dissidente” Maurizio Festa, ma anche quello del consigliere leghista Gabriele Buffoli, che certo non è all’opposizione di Belotti. Tra le critiche più dure, invece, quelle di Marcelo Poblete, primo dei non eletti della lista Manenti, che accusa l’ex compagno di lista di “tradimento” politico. E si spinge molto più in là. Ma il link all’articolo di Rovato.it è girato molto, via mail (lo dicono le nostre statistiche) e via whatsapp, anche all’interno della maggioranza che guida il municipio.

Nel frattempo Belotti consegna al suo Facebook un messaggio: “Due mesi e darai granaglie ai piccioni nel parco…” Vera crudeltà impietosa. Un messaggio personale o un avvertimento politico a qualcuno?

Rovato.it

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Referendum

Referendum sull’acqua, ha votato solo un rovatese su cinque: sì al 96 per cento

Ha votato solo il 18,4 per cento dei cittadini, a Rovato, al referendum provinciale che ...

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviarti messaggi personalizzati. PER SAPERNE DI PIU', E LEGGERE LA NOSTRA PRIVACY E COOKIE POLICY CLICCA QUI. Non proseguire nella navigazione se non hai letto la Privacy e Cookie policy e se non accetti le condizioni indicate. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi