Elia Moutamid, regista rovatese di origini marocchine pluripremiato
Elia Moutamid, regista rovatese di origini marocchine pluripremiato

Elia Moutamid, dal Marocco a Rovato verso il mondo del cinema

A Rovato lo conoscono in pochi. Fuori Rovato lo apprezzano in tanti. Si tratta di Elia Moutamid, il regista 35enne, che – nonostante la giovane età – ha già conquistato 106 finali in festival cinematografici con i suo cortometraggi. La prossima sfida, per lui, sarà il La Spezia Short Movie, la cui giuria ha scelto l’ultimo filmato di Elia – Gaiwan – tra i dieci finalisti che il prossimo 4 marzo si contenderanno il primo premio. Gaiwan – ambientato nel cimitero Vantiniano di Brescia – ha già ottenuto da solo 54 finali.

Moutamid è originario di Fes, ma bresciano d’adozione. Musulmano, con la moglie ha realizzato anche una interessanre serie web contro i pregiudizi nei confronti degli islamici (Arabiscus). Arbitro promettente della federazione italiana, ha deciso di lasciare il calcio per dedicarsi alla sua più grande passione, il cinema. E i risultati non sono da poco…

 

Rovato.it

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Rugby, Rovato supera anche Cernusco e guarda a Varese

Missione compiuta per il Rugby Rovato. Andato in svantaggio alla prima azione di gioco, ottiene ...