Un partigiano, foto d'archivio
Un partigiano, foto d'archivio

Rovato piange Tino Buffoli, l’ultimo partigiano

Rovato perde un pezzo importante della sua storia. E’ scomparso ieri, infatti, Tino Buffoli, l’ultimo partigiano rovatese. Buffoli – che aveva superato i novanta – era figura di riferimento per molti (non solo all’interno dell’Anpi) e non aveva mai smesso di condurre la sua battaglia contro il Fascismo.

La camera ardente è stata allestita all’ospedale Don Gnocchi di Rovato, mentre i funerali – con rito civile – saranno celebrati mercoledì alle 10.

IL RICORDO DEL PD ROVATESE

Oggi se n’è andato Tino Buffoli, ultimo partigiano rovatese.
Protagonista di quella straordinaria stagione di libertà che è stata la Resistenza, nella sua lunga
vita ha contribuito con estrema lucidità ad assolvere un duplice difficile compito: testimoniare gli
orrori del nazifascismo da un lato ma anche raccontare di come l’Italia seppe risollevarsi dal
baratro di violenze e soprusi in cui era stata condotta da un regime totalitario. Ricordiamo con
affetto Tino in tantissime circostanze che nel corso dei decenni lo hanno visto in prima fila, a
partire dalle celebrazioni del 25 aprile.
Senza retorica possiamo affermare che Tino sia sempre stato a Rovato un punto di riferimento
per chi vedeva nei valori dell’antifascismo un seme di speranza per una società che spesso
dimostra di non avere memoria, rischiando di ripercorrere tragici errori passati.
Ci stringiamo ai famigliari in questo momento difficile, sicuri che l’eredità morale di Tino non
andrà dispersa.

Circolo Partito Democratico Rovato

Rovato.it

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Aule allagate, foto generica

Temporali, la zona della stazione sott’acqua: allagato anche il Gigli

La zona della stazione è finita sott’acqua. I violenti temporali dei giorni scorsi, in particolare ...