Telecamere Ip
Telecamere Ip

Sicurezza, sempre più diffuse le telecamere Ip

Gli ultimi dati bresciani – diffusi in occasione dell’inaugurazione dell’anno giudiziario da BsNews – indicano un calo significativo di reati come furti e rapine. Ma questa tipologia di violazioni della legge (e del domicilio) rimane una delle più odiate, oltre che temute, dai cittadini. In tale quadro l’esigenza di una maggiore sicurezza tra le mura domestiche è un tema sempre più sentito anche nel Comune di Rovato, dove negli ultimi mesi si sono registrati numerosi casi di furti in casa, in particolare nel quartiere popolare di San Rocco. Per questo sempre più cittadini, anche nel nostro territorio, hanno deciso di dotarsi di sistemi di videosorveglianza e, se – fino a pochi anni fa – attivare un sistema di telecamere nella propria abitazione comportava un investimento oneroso per l’acquisto delle strumentazioni e la gestione dei sistemi, oggi gli stessi risultati si possono ottenere con poche centinaia di euro. La soluzione scelta con sempre maggiore frequenza da chi cerca sicurezza in casa, infatti, è quella delle telecamere Ip. Ma di cosa parliamo? In questa breve guida cerchiamo di spiegarlo.

Cosa sono le telecamere Ip

Il termine Ip è l’acronimo Internet protocol, cioè il protocollo che identifica una connessione in rete. Le telecamere Ip, dunque sono quei sistemi di videosorveglianza che si collegano a internet: condizione indispensabile per il loro completo ed efficace funzionamento. Non è indispensabile, invece, possedere un computer per utilizzarle. perché un normale smartphone è un “telecomando” più che sufficiente.

La caratteristica di essere abbinate a internet permette a chi possiede i permessi di amministratore di una telecamera wi-fi e di accedere alle immagini da remoto, anche da telefono come dicevamo, in pochi clic attraverso il browser o apposite applicazioni su telefonini Ios o Android. Le telecamere Ip, come quelle tradizionali, possono inoltre essere dotate di sensori di movimento, filtri e altre funzioni avanzate, oltre che essere messe in rete tra loro e gestite tramite un Network Video Recorder. Senza dimenticare la possibilità di abbinarle – senza particolari competenze tecniche – ai sensori per finestre, aumentandone significativamente l’efficacia a livello di protezione.

Insomma: una telecamera Ip di livello intermedio è efficace quanto una telecamera tradizionale, con il vantaggio di costare molto molto meno e di essere consultabile sempre e ovunque, in tempo reale.

A cosa servono le telecamere Ip

L’uso pratico che si può fare delle telecamere Ip è molteplice. Quello classico è finalizzato a sorvegliare la propria abitazione quando non è possibile presidiarla fisicamente (ad esempio perché ci si trova in vacanza o fuori a cena). Ma non si tratta dell’unico uso possibile. Molti, ad esempio, utilizzano queste telecamere per monitorare in tempo reale il proprio bambino piccolo mentre dorme. Mentre non sono rari i casi di utilizzo delle telecamere Ip – che possono anche avere dimensioni molto ridotte – per investigare su situazioni sospette, come maltrattamenti, abusi o tradimenti. In tutti questi casi (e in caso di telecamere che puntano completamente o parzialmente su un’area esterna) è però consigliabile verificare accuratamente cosa prevede la legge in materia di privacy per evitare di passare dalla parte del torto e di incorrere in problemi legali.

 

Rovato.it

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Michela Pinelli

L’AVVOCATO RISPONDE: Che succede se il matrimonio va in bianco

Matrimoni “bianchi” e violazione dei doveri nascenti dal vincolo coniugale – Addebito della separazione Corte ...