Nei guai un meccanico rovatese: truccava i contachilometri delle auto

Nel 2015 avrebbe azzerato i contachilometri di centinaia auto. E’ questa l’accusa a un meccanico rovatese, indagato con quindici persone (tra cui un rivenditore) che dovranno rispondere a vario titolo di associazione per delinquere, evasione fiscale, insolvenza fraudolenta e truffa. Ad occuparsi del caso – denominato “Chilometri zero” – la Polizia Stradale, secondo cui il gruppo di fatto dimezzava la strada percorsa dai mezzi prima di rimetterli in vendita, intestando poi i ricavi a società di comodo, con sedi in Austria o in Croazia: un giro d’affari di quasi 7 milioni di euro prima ignoti al Fisco. Per l’elettrauto rovatesesarebbero scattati i sigilli e le manette, come per un intermediario originario di Castiglione Stiviere.

Rovato.it

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Coronavirus: nessun allarmismo, ecco cosa bisogna fare

Nel Bresciano al momento non ci sono casi di Coronavirus (l’unica è una donna di ...

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviarti messaggi personalizzati. PER SAPERNE DI PIU', E LEGGERE LA NOSTRA PRIVACY E COOKIE POLICY CLICCA QUI. Non proseguire nella navigazione se non hai letto la Privacy e Cookie policy e se non accetti le condizioni indicate. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi