OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Il Cai di Rovato in gita sulle Dolomiti. Le iscrizioni si aprono oggi

Martedì 28 giugno si aprono, per i soci CAI della sezione di Rovato, le iscrizioni per la gita del 16 / 17 luglio (Tofane – Dolomiti ).  Dal  6 luglio, se disponibili ancora dei posti, iscrizioni libere con priorità ai tesserati Cai. La serata di presentazone -“obbligatoria per i partecipanti” – si terrà venerdì 8 luglio.

QUI IL PROGRAMMA

Sabato 16 e Domenica 17 luglio: Sentieri e vie ferrate nelle Tofane (Dolomiti). Il programma, prevede il viaggio con pullman, il pernottamento al rifugio Dibona m.2083 e due giorni intensi di attività escursionistica – alpinistica, sfruttando le opportunità offerte dalle magnifiche montagne dolomitiche.
Sabato 16; Sosta al Passo Falzarego – Valparola con Visita al Museo della Grande Guerra del Forte Tre Sassi m.2190 e possibilità di salire al Sass de Stria m.2477 in un’ora o poco più di salita con un interessante sentiero attrezzato con alcune scalette e funi. (non serve kit da ferrata ma un poco di attenzione!) . Una alternativa più tecnica e atletica, potrebbe essere (a discrezione dei Coordinatori) la Via ferrata Maria e Andrea Ferrari. Questo percorso, da poco realizzato, permette di salire su Ra Bujela, (l’Ago in dialetto ampezzano) 2257 m. grazie all’ausilio di funi in acciaio, due passerelle
ed alcuni pioli che ne agevolano la salita nei punti più ripidi. Lo splendido panorama, la facilità d’accesso ed i tempi di percorrenza relativamente brevi, fanno del percorso attrezzato un’attrattiva degna di nota. L’accesso a questa via, necessita di un’ora circa di cammino dal rifugio Dibona.

Domenica 17; Via ferrata G. Lipella (Tofana di Rosez) dal rifugio Dibona 2083m.
Tempo totale (salita e discesa) ore 7.30 , dislivello m.1150 + 200 per la cima Tofana di Rosez m.3325. Vestiario da alta montagna. Attrezzatura: Kit da ferrata completo e a norma – imbragatura – casco – pila frontale Difficoltà: EEA. La ferrata è mediamente difficile ma con percorso lungo e faticoso.
Itinerario: Dal Rifugio Ivano Dibona, in traversata, sotto l’imponente parete sud della Tofana di Rozes, fino alla galleria del Castelletto 2459m, il cui accesso si raggiunge per gradoni attrezzati. Molto emozionante la salita per la stretta galleria scavata
dagli alpini per portare le tonnellate di esplosivo necessarie per far saltare la Cima del Castelletto presidiata dai Kaiserjaeger austriaci. Un camminamento da percorrere in salita (disl. 120m – lunghezza 500m – necessaria torcia elettrica). La via si sviluppa sul versante ovest – nord ovest della Tofana di Rozes superando, con percorso tortuoso, ripidi gradini alternati a cenge

Rovato.it

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Festa delle associazioni, il 26 c’è anche la parete per l’arrampicata del Cai

Sabato 26 settembre, come noto, a Rovato si terrà la festa delle associazioni, che vedrà ...

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviarti messaggi personalizzati. <a href="http://www.rovato.it/index.php/privacy-e-cookie-policy/">PER SAPERNE DI PIU', E LEGGERE LA NOSTRA PRIVACY E COOKIE POLICY CLICCA QUI</a>. Non proseguire nella navigazione se non hai letto la Privacy e Cookie policy e se non accetti le condizioni indicate. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi