Protezione civile di Rovato
Protezione civile di Rovato

Protezione civile Rovato, già consegnati gli aiuti ad Esanatoglia

Nella mattinata di sabato 18 febbraio i volontari del Gruppo Comunale di Protezione Civile di Rovato (Begni Ivan, Bonfardini Marco, Ferrari Franco, Fidilio Giuseppe e Pedersini Stefano) hanno consegnato tutto il materiale raccolto ai bambini di Esanatoglia (MC) guidati dal Coordinatore Roberto Barbera e accompagnati da Stefano Venturi in qualità di Consigliere Comunale con delega alla Protezione Civile in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale.

Nelle scorse settimane i volontari rovatesi hanno lanciato la campagna Rovato per Esanatoglia, un piccolo paese in provincia di Macerata nelle colline marchigiane colpito dai recenti eventi sismici dove gli edifici maggiormente colpiti erano gli edifici scolastici. Con i contributi raccolti hanno potuto acquistare e consegnare personalmente un televisore, un computer completo di monitor, un videoproiettore con telo portatile, un lettore DVD con impianto audio e diversi scatoloni di materiale didattico e libri, oltre ad un assegno di duemila euro per le Scuole. In una piazza gremita di bambini, accolti con calore dal Sindaco Luigi Bartocci, dalla ViceSindaco Debora Brugnola e dagli insegnanti, in una commovente cerimonia, i volontari  hanno scaricato tutto il materiale donato dai cittadini rovatesi.

Il coordinatore Roberto Barbera e il Consigliere Venturi Stefano – con una nota congiunta – “desiderano ringraziare tutti i cittadini che in qualche modo hanno contribuito, tutti i Volontari della Protezione Civile di Rovato che hanno aiutato nella raccolta, ma non hanno potuto essere presenti alla consegna e l’Amministrazione Comunale per aver reso possibile tutto questo, per Venturi è stata un esperienza molto sentita ed è stato semplice commuoversi”.

Rovato.it

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

eSports e VR, come si sta evolvendo il mercato dei videogiochi

Hanno quasi sessant’anni, ma non li dimostrano. Anzi, il futuro sta aprendo nuove possibilità al ...

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviarti messaggi personalizzati. PER SAPERNE DI PIU', E LEGGERE LA NOSTRA PRIVACY E COOKIE POLICY CLICCA QUI. Non proseguire nella navigazione se non hai letto la Privacy e Cookie policy e se non accetti le condizioni indicate. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi