Riconoscere le erbe spontanee, appuntamento al Castello Quistini

In passato la raccolta di erbe e piante spontanee commestibili da impiegare per la preparazione di piatti rappresentava la norma. Le erbe spontanee sono infatti conosciute fin dall’antichità e il loro utilizzo in cucina o per fini medici è un patrimonio ereditato e tramandato fino ai gionri nostri, probabilmente negli ultimi decenni abbandonato, ma che proprio negli ultimi anni viene riscoperto, complice l’amore per la natura e le passeggiatew soprattutto per chi è abituato a vivere in città. Domenica 2 Aprile dalle 9,30 alle 14,00 presso Castello Quistini potrete partecipare ad un’intera giornata per imparare a conoscere e riconoscere le principali infestanti presenti in natura e per imparare ad utilizzarle come erbe officinali e in cucina. Alla conclusione della parte teorica di conoscenza delle diverse erbe spontanee presenti in questa stagione e all’uscita pratica tra i giardini del castello per esercitarsi a riconoscerle, assisterete ad uno show cooking dello chef Claudio Scotti di Osteria Scotti che spiegherà le diverse ricette che si potranno realizzare con erbe raccolte. Al termi dello show cooking si potrà pranzare a buffet con i piatti cucinati. In natura esiste ad esempio il “Centocchio”, noto anche come “Paerina”, erbacea diffusa praticamente ovunque nel nostro paese e definita come erba infestante, può essere utilizzata contro il prurito e l’eczema e viene indicata anche per disturbi come la bronchite.


Ecco le erbe che verranno studiate, cercate tra i giardini e utilizzate in cucina al termine del corso: Acetosella, Aglio orsino, Billeri-Cardamine, Borsa di pastore, Bugola, Centocchio, Edera terrestre, Favagello, Lassana, Ortica, Parietaria, Pratolina, Tarassaco, Viola mammola.

Chi è Marilena Pinti? Marilena Pinti, naturopata ed esperta di erbe spontanee, da 25 anni gestisce una azienda agricola a Sarezzo. È specializzata sulle proprietà delle erbe selvatiche, sui lori utilizzi in cucina o nella cura della persona. Conduce una fattoria didattica con particolare attenzione all’habitat naturale del luogo. Ha studiato naturopatia secondo il metodo Costacurta/Lezaeta presso l’ACNIN di Conegliano Veneto. Ha conseguito il diploma di Operatore in Ambito Erboristico della Regione Veneto presso La Biolca di Battaglia Terme. Tiene corsi sul riconoscimento e utilizzo delle erbe spontanee ed è autrice della pubblicazione dell’Ecomuseo di Valle Trompia: “Le nostre erbe spontanee”.

Chi è Claudio Scotti? Claudio Scotti è lo chef di Osteria Scotti, famoso ristorante a Paladina (Bg) appassionato di botanica e grande utilizzatore di erbe e spezie in cucina. 

La quota di iscrizione è di 50,00 (comprensiva di buffet con piatti preparati con le erbe)

 

Rovato.it

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Erasmus+, gli studenti del Gigli incontrano il sindaco… via Zoom

Venerdì 22 maggio alle ore 14, gli studenti delle classi 3C e 3 E del ...

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviarti messaggi personalizzati. PER SAPERNE DI PIU', E LEGGERE LA NOSTRA PRIVACY E COOKIE POLICY CLICCA QUI. Non proseguire nella navigazione se non hai letto la Privacy e Cookie policy e se non accetti le condizioni indicate. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi