Rovato, ora la sicurezza la garantiscono i vicini di casa

C’è anche Rovato tra le realtà bresciane che hanno aderito all’iniziativa delle Zone di controllo del vicinato, un metodo semplice per assicurare una migliore sorveglianza del territorio e scoraggiare eventuali furti.

L’idea nasce da una associazione costituita nel 2013 e arrivata nel 2015 a Brescia, nel quartiere di Fornaci, grazie a Paola Dall’Asta. In sostanza i cittadini – come indicato dai cartelli che vengono esposti nei quartieri per avvisare i malintenzionati – si trasformano in una rete di segnalatori uniti in un gruppo (con tanto di coordinatore) per moltiplicare gli sguardi sul territorio e migliorarne la sicurezza.

Ma niente ronde o giustizia fai da te. Quando succede qualcosa di sospetto i cittadini hanno una procedura precisa da seguire che passa comunque dalle forze dell’ordine. Gruppi dell’associazione Zone di controllo sono già attivi Villaggio Violino, a Chiari, Concesio, Erbusco e Castel Mella.

Rovato.it

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

🟩 Piergiorgio Martorana (Sant’Antonio): tecnologie e servizi per la salute dei nostri pazienti 🔻

CASTREZZATO – “Tecnologie avanzate, qualità delle prestazioni e un servizio che cerca di venire incontro ...

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviarti messaggi personalizzati. <a href="http://www.rovato.it/index.php/privacy-e-cookie-policy/">PER SAPERNE DI PIU', E LEGGERE LA NOSTRA PRIVACY E COOKIE POLICY CLICCA QUI</a>. Non proseguire nella navigazione se non hai letto la Privacy e Cookie policy e se non accetti le condizioni indicate. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi