L'isola nel lago di Iseo
L'isola nel lago di Iseo

Lombardia, ecco cosa vedere tra laghi e monti

Contraddistinta dal particolare connubio tra pianura, laghi e scenari alpini, la Lombardia rappresenta una delle regioni più suggestive per gli amanti delle escursioni in moto. Le possibilità di itinerario sono assai variegate e in grado di soddisfare sia i patiti dell’alta quota sia gli amanti di una semplice gita fuori porta su due ruote.

Itinerari d’alta quota: da Brescia allo Stelvio

Uno dei percorsi più suggestivi ed impegnativi è quello che parte da Brescia e arriva fino al Passo dello Stelvio (per una lunghezza complessiva di poco più di 340 km). Dirigendosi verso nord-est, si raggiunge dapprima la cittadina di Nave, tappa intermedia verso Vestone (da qui è possibile fare una piccola digressione e raggiungere le sponde del Lago d’Idro). Proseguendo lungo la stessa direzione troviamo Bagolino, un borgo medievale famoso per il carnevale cittadino. A questo punto l’itinerario prevede un ‘dietrofront’ per raggiungere Borno, costeggiando il versante orientale del Lago d’Iseo, e per proseguire fino a Capo di Ponte (dove ammirare alcune delle incisioni rupestri della Valcamonica, patrimonio dell’UNESCO). Passando per Edolo si può proseguire verso est fino a Ponte di Legno (sede della Chiesa di Sant’Apollonio, risalente al XII° secolo) oppure ‘svoltare’ a ovest per raggiungere Bormio, dove si può visitare il centro storico prima di spingersi fino al Passo dello Stelvio.

Un occhio alla sicurezza

Tra le principali attrattive turistiche lombarde vi sono senza dubbio i laghi, distribuiti in un’area tutto sommato contenuta e ricca di scenari suggestivi. Per precauzione, prima di mettersi in viaggio, è sempre bene controllare lo stato della propria moto ed in particolare dell’impianto frenante. Questo consiglio è ancor più valido se ci si appresta ad effettuare un’escursione in periodi dell’anno in cui il clima è più variabile e brevi piogge potrebbero rendere l’asfalto scivoloso.

Le aziende di settore come Omnia Racing offrono un’ampia scelta in fatto di componentistica, permettendo a ciascun utente di scegliere al meglio per la propria moto che, in base al modello può montare freni Discacciati a disco o di altro genere.

Il tour dei laghi: Lario e Iseo

Partendo da Como (e non potrebbe essere altrimenti) e percorrendo poco più di 400 km, è possibile intraprendere un’escursione impegnativa ma affascinante.

La città lariana è il punto di partenza ideale per un tour dell’area; costeggiando la riva orientale del lago si arriva a Nesso: qui si può visitare l’Orrido di Nesso, una gola naturale estremamente profonda ed altamente suggestiva. La tappa successiva è Lecco, una città ricca di storia e di luoghi di interesse (dalle architetture religiose a Palazzo delle Paure fino alla Villa Manzoni); risalendo il ramo destro del Lario si può far tappa ad Asso prima di proseguire verso Bellagio, una cittadina – nota per le ville e i giardini – che sorge proprio dove il lago di divide in due. Raggiunta l’altra sponda del ramo, ci si può dirigere a sud fino a Mandello del Lario (sede del Museo Moto Guzzi) oppure passare per Varenna e andare a Introbio, un borgo di duemila anime in cui visitare Villa Migliavacca e la Torre Arrigoni. Il viaggio riprende verso sud fino a Carate Brianza (dove sorge la Basilica di San Pietro e Paolo), l’ultima tappa prima di raggiungere Monza.

Più lineare la circumnavigazione del Lago d’Iseo. Partendo dall’omonima cittadina, si percorre il versante orientale in direzione nord fino a Zone; questo piccolo centro (un migliaio di abitanti circa) è famoso per la Riserva Regionale che ospita le Piramidi di erosione. Proseguendo verso settentrione, si supera la costa nord del lago per fiancheggiare l’altra sponda dell’Iseo e fare una sosta a Lovere, uno dei 271 comuni che fanno parte dell’associazione ‘I borghi più belli d’Italia’ e che merita di certo una breve visita. A questo punto ci si può rimettere in sella verso su e raggiungere Sarnico, ultima tappa dell’itinerario.

 

 

 

Rovato.it

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Il viceministro Antonio Misiani, foto da Wikipedia

Rovato, il 24 nella sede Pd arriva il viceministro dell’Economia Misiani

Venerdì 24, alle 21, nella sede del Pd rovatese, in piazza Palestro 18, arriverà il ...

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviarti messaggi personalizzati. PER SAPERNE DI PIU', E LEGGERE LA NOSTRA PRIVACY E COOKIE POLICY CLICCA QUI. Non proseguire nella navigazione se non hai letto la Privacy e Cookie policy e se non accetti le condizioni indicate. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi