Giacomo Medeghini, foto condivisa da Giorgio Baioni
Giacomo Medeghini, foto condivisa da Giorgio Baioni

LA LETTERA: Giacomo Medeghini, una persona perbene e valente amministratore

Caro direttore,

Abbiamo appreso con profondo dispiacere della scomparsa a 91 anni di Giacomo Medeghini, ex sindaco di Rovato. Riteniamo che Rovato abbia perso innanzitutto una persona perbene, benvoluta, arguta, che ha davvero contribuito alla crescita della nostra comunità.

Di umili origini seppe affrancarsi con duri sacrifici suoi e della sua famiglia in periodi difficilissimi come quelli a cavallo del secondo conflitto mondiale. Il suo impegno come insegnante lo ha fatto apprezzare a intere generazioni di rovatesi.

Noi lo ricordiamo principalmente per la sua testimonianza e il suo impegno pubblico.

Nel 1951, a soli 23 anni, venne eletto per la prima volta in consiglio comunale. Dal 1951 al 1956 fu un apprezzato assessore alla pubblica istruzione con i sindaci Livio Perani e Quirino Fiorini.

Dopo varie riconferme come consigliere comunale venne eletto sindaco nel 1964 e ben operò come primo cittadino fino al 1969.

Nel corso del suo lungo e gravoso impegno pubblico Giacomo Medeghini ha partecipato attivamente a scelte importanti per la nostra comunità. Tra di esse: la realizzazione dell’acquedotto, la revisione della viabilità comunale, la valorizzazione del mercato, l’approdo delle prime industrie, la realizzazione di numerosi alloggi popolari ecc. Ci piace, in particolare, sottolineare il suo contributo nel campo dell’istruzione: passarono anche attraverso il suo apporto le decisioni di realizzare le scuole elementari di Duomo e di  S.Andrea (a servizio anche delle frazioni limitrofe di S.Anna e S. Giuseppe) e le scuole medie statali.

Noi lo ricorderemo come persona discreta e dall’estrema intelligenza, sempre rispettoso dell’altro. Nel 2014, in una intervista/confessione fece una riflessione che davvero descrive bene come abbia affrontato l’impegno pubblico e più in generale la vita: “Una cosa che mi piacerebbe scrivere un po’ dappertutto è questa: In judicando alios homo saepius errat, sempre peccat. (Nel giudicare gli altri spesso si sbaglia, sempre si pecca).

In questi momenti dolorosi ci stringiamo alla famiglia di Giacomo Medeghini.

Avremo sempre di lui un ricordo di persona onesta, valente amministratore, preparato e attaccato alla sua terra e per questo lo vogliamo ringraziare.

 

Circolo Partito Democratico Rovato

Rovato.it

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Rovato, premiato in Comune il baby campione Manuel Rocca

L’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Tiziano Belotti, ha accolto con onore, presso la prestigiosa cornice ...

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviarti messaggi personalizzati. PER SAPERNE DI PIU', E LEGGERE LA NOSTRA PRIVACY E COOKIE POLICY CLICCA QUI. Non proseguire nella navigazione se non hai letto la Privacy e Cookie policy e se non accetti le condizioni indicate. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi