Tiziano Belotti

Rovato condannato, Belotti attacca: discriminati gli italiani

Continuano le polemiche dopo la condanna subita dal Comune di Rovato, colpevole di aver aumentato a dismisura (oltre il 600 per cento) il contributo chiesto agli stranieri per il certificato di idoneità alloggiativa. Nelle dichiarazioni riportate da il Giornale, il sindaco Tiziano Alessandro Belotti e il suo vice Pierluigi Toscani “stigmatizzano l’ideologia del giudice che ha intimato loro di restituire i soldi solo ai cittadini stranieri e non agli italiani”. E rilanciano accusando i magistrati di razzismo al contrario.

“Questa è una vera discriminazione verso i cittadini italiani – spiegano – ma noi come Comune non faremo distinzioni e restituiremo i soldi anche ai nostri cittadini, perché noi non facciamo discriminazione” (l Comune aveva, infatti, motivato le spese da sostenere per il rilascio del certificato, ndr). “Se viene aumentata una tassa che riguarda soprattutto i cittadini italiani nessuno dice nulla – conclude Belotti – i giudici non intervengono, ma se questa tassa invece riguarda anche gli immigrati ecco scattare subito la polemica? Tutto questo conferma che ormai, davvero, i veri discriminati siamo noi italiani”.

Rovato.it

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Rovato, consiglio comunale “aperto al pubblico” ma chiuso a tutti

Fa discutere la decisione del presidente del Consiglio comunale Roberto Manenti di chiudere la seduta ...

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviarti messaggi personalizzati. PER SAPERNE DI PIU', E LEGGERE LA NOSTRA PRIVACY E COOKIE POLICY CLICCA QUI. Non proseguire nella navigazione se non hai letto la Privacy e Cookie policy e se non accetti le condizioni indicate. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi