Festival del trekking a Rovato

Rovato si scopre camminando: appuntamento domenica 31 ottobre

Città di Rovato è tra le 76 Città aderenti alla XXVIII°Giornata nazionale del Trekking Urbano che si terrà Domenica 31 Ottobre 2021 a partire dalle h 9.00 presso il Piazzale del Foro Boario.

Il Trekking Urbano è una forma di “sport dolce”, adatto a tutte le età e a tutte le stagioni. Gli itinerari sono differenziati per lunghezza e per difficoltà al fine di poter essere percorsi sia da persone allenate che dai meno esperti.
Grazie alla stretta collaborazione tra le associazioni Rosa Running Team, LAMU, CAI Rovato e Old Rugby Rovato il giorno 31 Ottobre si avrà la possibilità di visitare la nostra splendida Città attraverso due percorsi: il primo adatto a tutti, visitando il centro cittadino fino ad arrivare alla Chiesa di S. Michele, il secondo dalla chiesa di S. Michele si salirà sul Monte Orfano proseguendo in cresta.

Di seguito una breve descrizione degli edifici che verranno trattati dalle guide lungo il percorso cittadino:
Dal Foro Boario si raggiunge la neoclassica Piazza Cavour, edificata dal Vantini nel 1840, dove Giuseppe Garibaldi vi tenne nel 1860 un memorabile discorso alla folla per incitarla a costituire un tiro al bersaglio al fine di formare una Guardia Civica in armi . Da qui si prosegue, passando sotto l’arco centrale dei portici, per Via Castello dove a metà si gira a sinistra per Via Palazzo in modo da giungere di fronte all’ingresso dell’omonimo palazzo rinascimentale, oggi sede del Municipio.
All’interno della sede municipale vi è una gipsoteca intitolata a Francesco Pezzoli (1855-1905) importante scultore rovatese le cui opere sono oggi costudite al suo interno. Affetto fin dalla nascita da ipertrofia muscolare venne sempre ritenuto dai suoi coevi una figura bizzarra per via della sua bassa statura e di un carattere estremamente taciturno. Nella realtà, per quanto incompreso e misconosciuto, sarà uno dei maggiori artisti di Rovato.

Usciti dal municipio si scenderà a destra lungo Via Lamarmora fiancheggiando l’edificio delle Scuole Primarie, edificate nel 1935, per immettersi lungo il percorso pedonale degli Spalti che corrono paralleli alle Mura Venete del Castello. A metà degli stessi si scende girando a sinistra per Via Annunciata da Cemmo in modo da immettersi su Via Conte Martinengo mantenendo la sinistra per poi all’incrocio dirigersi a destra su Via Santo Stefano, dove ha inizio la salita verso il Monte Orfano.

Durante l’ascesa, di circa due km, è possibile ammirare la Chiesa di Santo Stefano e successivamente il Convento dell’Annunziata per giungere infine alla longobarda Chiesa di San Michele, dichiarata monumento nazionale nel 1927 e oggi Santuario del Donatore AVIS e AIDO. Antica leggenda vuole che le streghe del Monte (sec. XIV-XV) tenessero i propri sabba proprio nei pressi della fonte che sgorga nei pressi dell’ingresso laterale della Chiesa, che venne utilizzata anche come lazzaretto durante la grande peste del Trecento.
L’evento è completamente gratuito, grazie al contributo dell’Amministrazione Comunale.

Per info e prenotazioni obbligatorie
www.festivaldelcammino.it oppure c/o sede CAI Rovato, Via E. Spalenza (martedì e venerdì 21.00-23.00).

 

FONTE: CITTA’ DI ROVATO

Rovato.it

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Rovato, entro il 31 ottobre le domande per l’albo dei presidenti di seggio

Il Comune di Rovato (visto l’art. 1, n. 7 della Legge 21 marzo 1990, n. ...

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviarti messaggi personalizzati. <a href="http://www.rovato.it/index.php/privacy-e-cookie-policy/">PER SAPERNE DI PIU', E LEGGERE LA NOSTRA PRIVACY E COOKIE POLICY CLICCA QUI</a>. Non proseguire nella navigazione se non hai letto la Privacy e Cookie policy e se non accetti le condizioni indicate. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi