Chiesa San Michele

La chiesa di San Michele

La chiesa, situata sul Monte Orfano, è antichissima. La tradizione afferma che S. Michele sorse su una piazzola druidica chiamata "castello delle streghe", come luogo di culto per divinità pagane. Da tempio pagano fu trasformata nel periodo costantiniano in una chiesa della collettività rovatese; con la discesa dei longobardi, la chiesa divenne poi il luogo di culto di tale comunità. Sempre secondo la tradizione al tempo dei longobardi il primo mercato di bestiame rovatese non era situato nel centro del paese ma presso il piazzale antistante la chiesa di S. Michele. Una testimonianza della presenza del mercato può scorgersi nell'affresco…

Score

Bellezza
Cura
Importanza

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

La chiesa, situata sul Monte Orfano, è antichissima. La tradizione afferma che S. Michele sorse su una piazzola druidica chiamata “castello delle streghe”, come luogo di culto per divinità pagane. Da tempio pagano fu trasformata nel periodo costantiniano in una chiesa della collettività rovatese; con la discesa dei longobardi, la chiesa divenne poi il luogo di culto di tale comunità.
Sempre secondo la tradizione al tempo dei longobardi il primo mercato di bestiame rovatese non era situato nel centro del paese ma presso il piazzale antistante la chiesa di S. Michele. Una testimonianza della presenza del mercato può scorgersi nell’affresco dell’abside sul qual è raffigurato un recinto con delle pecore.
La chiesetta ad una sola navata, di forma rettangolare con un abside semicircolare è da sempre famosa per i suoi affreschi, alcuni riapparsi in tutta la loro bellezza dopo i restauri degli anni ottanta, altri strappati e saccheggiati negli anni settanta. Su uno di questi affreschi è segnata una data certa, 1487, che li colloca temporalmente.
San Michele, è rappresentato in una duplice veste: come un santo guerriero con una spada nella mano, grazie alla quale caccia il demonio e come “addetto al peso delle anime”, raffigurato con una bilancia. Oggi la chiesa, divenuta tempio del donatore delle sezioni Avis e Aido, è aperta al pubblico in rare occasioni.

Rovato.it

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Matteo Rinaldi (motociclista)

Matteo Rinaldi è nato a Rovato il 17 marzo 1966 ed è stato per 4 ...

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviarti messaggi personalizzati. PER SAPERNE DI PIU', E LEGGERE LA NOSTRA PRIVACY E COOKIE POLICY CLICCA QUI. Non proseguire nella navigazione se non hai letto la Privacy e Cookie policy e se non accetti le condizioni indicate. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi