Tiziano Belotti

Ponte levatoio o qualcosa in più? Fa discutere la proposta del sindaco

Un collegamento “aereo” tra la chiesa parrocchiale e gli spalti. A proporlo è il sindaco di Rovato Tiziano Belotti sull’ultimo numero del giornale ufficiale dell’amministrazione, il Leone, con un articolo dal titolo: “Lo voglio fare. E lo farò”.

Sul notiziario si legge: “Si trattava di pensare un collegamento aereo tra il vecchio castello rovatese e la zona degli spalti, ovvero scavallare con un ponte pedonale le antiche mura della città per giungere sugli spalti fuori la città”.

Un passaggio che i lettori hanno interpretato in maniera diversa. Secondo qualcuno, infatti, la proposta è quella di un ponte pedonale dalla parrocchiale agli spalti, secondo altri più semplicemente il primo cittadino vuole ripristinare il ponte levatoio, ipotesi di cui a Rovato si discute da anni.

L’articolo è consultabile solo in forma cartacea, a quanto risulta a questo sito, perché il sito ufficiale del Comune dedicato alla rivista (www.illeone.net) è fermo al 2013.

Rovato.it

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Disostruzione delle vie aeree in età pediatrica, nuovo corso di Rovato soccorso

Visto l’interesse suscitato nella prima edizione, Rovato soccorso ripropone il corso teorico pratico di disostruzione ...

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviarti messaggi personalizzati. <a href="http://www.rovato.it/index.php/privacy-e-cookie-policy/">PER SAPERNE DI PIU', E LEGGERE LA NOSTRA PRIVACY E COOKIE POLICY CLICCA QUI</a>. Non proseguire nella navigazione se non hai letto la Privacy e Cookie policy e se non accetti le condizioni indicate. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi