Monte Orfano, Rovato condivide la gestione con Erbusco, Cologne e Coccaglio

Il Monte Orfano forse non riuscirà a diventare un parco di interesse sovracomunale (i cosiddetti Plis). Ma la strada che porta a una gestione comune della collina morenica franciacortina non è chiusa. Anzi. I quattro Comuni interessati (Cologne, Coccaglio, Erbusco e Rovato), infatti, stanno pensando di unire le forze e gli intenti attraverso una convenzione trentennale per la gestione associata e sovracomunale del monte. Il primo passaggio ufficiale c’è già stato: Coccaglio ha approvato in consiglio una prima bozza di convenzione. Ora tocca a Cologne, Erbusco e Rovato.

La convenzione si occuperà del recupero di aree degradate, della conservazione della biodiversità, della valorizzazione del paesaggio e delle aree ad uso pubblico, della manutenzione dei sentieri e via dicendo.

Per il primo quadriennio il Comune capofila del progetto sarà Cologne, poi toccherà a rotazione agli altri tre. Tutti finanzieranno pro quota gli interventi e a tutela del patto ci saranno clausole che impediranno di modifcarne i contenuti fondativi se non con il consenso unanime dei quattro sindaci, che comporranno l’assemblea. Ad affiancarla un Comitato consultivo con altri rappresentanti dei proprietari, dei cacciatori e delle associazioni interessate dal monte (ambientalisti, alpini etc).

(da www.bsnews.it)

Rovato.it

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Rovato, allagamento in biblioteca: i danni sono contenuti

Fortunatamente, grazie al tempestivo intervento, i danni sembrerebbero limitati, tuttavia l’effettiva entità di questi ultimi ...

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviarti messaggi personalizzati. <a href="http://www.rovato.it/index.php/privacy-e-cookie-policy/">PER SAPERNE DI PIU', E LEGGERE LA NOSTRA PRIVACY E COOKIE POLICY CLICCA QUI</a>. Non proseguire nella navigazione se non hai letto la Privacy e Cookie policy e se non accetti le condizioni indicate. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi